Come creare buone abitudini

Foto di Arek Socha da Pixabay

Acquisire consapevolmente delle buone abitudini ci assicura un futuro migliore, infatti comportamenti esatti per una vita sana ed equilibrata costruiranno nel tempo una storia di benessere.

Per me la pratica del Tai Chi Qi Gong è una buona abitudine questa disciplina è come una guida.

Ora lascia che ti spieghi concretamente in cosa consiste dedicarsi quotidianamente ad una pratica.

Non voglio convincerti a fare Tai Chi Qi Gong desidero portare la tua attenzione su una questione di fondamentale importanza.

Poi se sei proprio curioso o curiosa contattami pure! 🙂

Creare delle buone abitudini quotidiane è importante per il nostro futuro, infatti noi creiamo il nostro domani in questo preciso istante e se ogni giorno coltiviamo una buona abitudine è come se avessimo depositato un po’ di soldi ogni giorno in banca.

Agli inizi del mio percorso di ricerca nel campo delle discipline olistiche uno dei maestri che ho avuto di Tai Chi Qi Gong mi diceva sempre, pratica tutti i giorni anche poco, nell’arco di un mese quel poco tutti i giorni avrà contribuito in un modo molto più efficace che non praticare tante ore tutte insieme.

In un periodo della mia vita ho attraversato uno stato di profondo
mal’essere che ho raccontato nell’ebook “I 7 benefici del Qi Gong” se non lo hai scaricato ancora lo puoi fare da qui.

Insomma, in quel tempo di profondo mal’essere cercavo una soluzione al mio male interiore, così mi aggrappai alla pratica del Tai Chi Qi Gong nella speranza di migliorare il mio stato.

Per ottenere dei benefici era necessario praticare quotidianamente.

Il maestro mi consigliò per superare la difficoltà della pratica quotidiana, di applicare il principio utilizzato dai maestri taoisti.

Inizialmente praticare con la regola del 70%.

Che significa?
Ti faccio un esempio pratico, sai che hai bisogno di fare ginnastica però sei pigro o pigra, ripetere tutti i giorni lo stesso esercizio può diventare noioso, il principio del 70% ti suggerisce di non fare tutti gli esercizi che hai programmato ma solo il 70%.

Ogni volta assaporare i benefici che se ne ricavano è la chiave indispensabile per sentirsi motivati.

E’ la nostra ricompensa interiore.

In passato ero molto pigro ed avevo difficoltà a fare anche il 70% tutti i giorni così nel tempo ho scoperto che per me era utile fare anche meno del 70%.

Ti sembra assurdo?

Alcune volte mi dicevo: va bene Massimo dovresti fare 10 esercizi!
Ma il rifiuto mi assaliva.
Allora mi dicevo: Fanne solamente 1 e poi lascia stare.
Questo trucchetto mi ha permesso di farne sempre più di uno e nella maggior parte dei casi di arrivare fino in fondo alla sequenza.

Oggi va tanto di moda la crescita personale, e sinceramente mi viene da ridere quando leggo di proposte che sembrano essere la chiave per risolvere tutti i problemi.

Qualunque serio praticante di qualunque sana disciplina di ricerca interiore sa bene che il cambiamento e il miglioramento non avvengono applicando una volta il metodo, ma è necessario un lungo percorso di lavoro su se stessi per ottenere i benefici sperati.

Inoltre non basta applicare una tecnica per tutto, sarebbe bello! Ma non è reale. Infatti noi siamo esseri complessi e abbiamo bisogno di più elementi per raggiungere il cambiamento.

E’ come se volessimo realizzare una torta solo con la panna, o solo con la frutta, insomma sarà qualcosa da mangiare ma non sarà una torta!

Io utilizzo il Tai Chi Qi Gong, in quanto è un metodo oramai sperimentato da una antica tradizione e le forme sono una schematizzazione di buone abitudini energetiche.

Mi alleno costantemente a rimanere in contatto con me stesso, a coltivare un buona energia interiore per poter affrontare meglio le avversità della vita.

Una pratica interiore è una delle migliori buone abitudini sulle quali investire tutto dipenderà da te, potrai trovare sempre più risorse che sono solo tue.

Quindi praticare il Tai Chi Qi Gong non è solamente fare ginnastica, ma richiama tutta la persona ad un esercizio costante a livello emotivo, mentale e fisico.

Ti fa avere chiarezza su quanto la motivazione influenzi la tua energia interna e di come osservarti costantemente per non restare in balia di emozioni fuorvianti.

Quindi se vuoi coltivare delle buone abitudini dovresti prendere esempio da queste discipline che hanno codificato delle sequenze energetiche per sviluppare le virtù interiori.

Devi valutare se ciò che alleni quotidianamente ti porta dove vuoi andare.

Devi essere pronto a modificare le tue abitudini se non corrispondono più alle tue esigenze, infatti le regole sono fatte per esserci utili e non è vero il contrario.

“A volte è necessario decidere tra una cosa a cui si è abituati e un’altra che ci piacerebbe conoscere.”
PAULO COELHO

Un Abbraccio